Italy

L’OCSE e l’Autorità Nazionale Anticorruzione rafforzano la cooperazione nella lotta alla corruzione

 

12/5/2016 - L’OCSE e l’Autorità Nazionale Anticorruzione hanno deciso di comune accordo di intensificare la cooperazione nell’ambito di un impegno più generale volto a combattere la corruzione.

 

A margine della firma del Protocollo d’Intesa con Raffaele Cantone, presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione, Angel Gurría, Segretario Generale dell’OCSE, ha dichiarato: “La corruzione rappresenta uno degli ostacoli che più intralciano la realizzazione di investimenti utili ed efficaci. Non solo riduce gli investimenti, ma ne peggiora anche la qualità.  Questa collaborazione darà un ulteriore slancio all’impegno internazionale nella lotta contro questo reato dalle conseguenze devastanti.”

 

Raffaele Cantone, presidente dell’Autorità Anticorruzione italiana, ha sottolineato “la bontà della collaborazione fra ANAC ed OCSE e i grandissimi benefici che ha apportato.”

 

Il nuovo Protocollo d’Intesa mira ad accrescere la cooperazione attraverso la promozione dello sviluppo degli "High Level Principles for the integrity, transparency and the effective control of major events and related infrastructures” (Principi guida per l’integrità, la trasparenza e i controlli efficaci di grandi eventi e delle relative infrastrutture), e l’analisi dei modelli di governance, delle metodologie e delle pratiche destinati a prevenire la corruzione e promuovere la trasparenza delle imprese a partecipazione statale.

 

Il protocollo prende spunto dall’accordo del 2014 relativo al controllo e al monitoraggio delle procedure di appalto per l’EXPO 2015 tenutasi a Milano. L’accordo verteva sugli appalti pubblici e la lotta contro tutte le forme di corruzione, con l’obiettivo di migliorare la trasparenza, la correttezza e l’efficienza delle procedure connesse alla realizzazione delle opere e delle attività dell’evento.

 

Per maggiori informazioni, i giornalisti possono contattare la Divisione Relazioni con i Media dell’OCSE al seguente indirizzo news.contact@oecd.org, o telefonare al +33 (0)1 45 24 97 00.

 

Per ulteriori informazioni sull’azione dell’OCSE contro la corruzione, visitate www.oecd.org/italy/italy-oecdanti-briberyconvention.htm e www.oecd.org/corruption/anti-bribery/.

 

Related Documents